Associazione Parma CLub Petitot

Risultati 2010-2011

Presidenti e allenatori

La formazione

Le origini del Parma

L'età dell'oro

L'era Tanzi

La crisi

Dal 2006 ad oggi

Cronistoria del Parma F.C.

Piazzamenti e record

Calciatori famosi

L'Associazione e il Petitot

Il Tardini: storia e progetti

Consiglio Direttivo
e Club associati


Rassegna stampa

Riconoscimenti

Contattaci - Dove siamo

Fotogallery
Links utili
Tutti i nostri amici

Novità

Feste ed eventi
Gadgets
Uniparmaclub in the world

STORIA DELL'ASSOCIAZIONE e del PETITOT

L'associazione Parma Club Petitot nasce dalla scelta di alcuni consiglieri del Centro Di Coordinamento Parma Clubs fondato nel 1974 presso il circolo Borgo Rosso Pr per volontà di Giuliano Baroni, Mario Venturi, Luciano Magnani, Giuseppe Barozzi e Claudio Obbi, alla presenza del Rag. Schiavi, segretario generale del Parma A.S..
Nel dicembre del 1996 alcuni club, non condividendo la politica gestionale del nuovo consiglio direttivo subentrato ai fondatori del Centro Coordinamento Parma Clubs, decisero di uscirne per costituire un gruppo autonomo denominato: "ASSOCIAZIONE PARMA CLUB PETITOT" con attuale sede presso PETITOT Piazzale Risorgimento 9/a PR, monumento nazionale, fatto costruire nel lontano 1800 da Maria Luigia D'Austria, Duchessa di Parma, Piacenza e Guastalla.
L'Associazione Parma Club Petitot, voluta e fondata il 20 gennaio 1997 come da atto costitutivo, da Giuliano Baroni presidete dell'attuale club AMORE PER IL PARMA di Fidenza con circa 1070 iscritti, seguito dai Parma Club Volturno e Parma Club Mora.
All'atto di costituzione dell'associazione viene eletto presidente Cesare Cola.
A seguito sostituito da Mario Venturi, anch'esso uscito dal Centro Coordinamento Parma Clubs, diventando secondo e attuale presidente.
L'associazione Petitot, da sempre aderente alla F.I.S.S.C. (federazione italiana sostenitori squadre calcio), è stata ufficialmente riconosciuta dal Parma A.C. nella persona di Renzo Ongaro, segretario generale del Parma Calcio, poi da Alessio Paini per il Parma F.C.
Dopo la fondazione, all'associazione hanno poi aderito altri 45 club nazionali e internazionali portando le adesioni dei tifosi del Parma in Italia e nel mondo a quota 20.000.
Questo grazie anche al nostro associato UNIPARMACLUB in the World, che da anni sta operando per i tifosi del Parma in BRASILE, ARGENTINA, RUSSIA, ROMANIA e, da poco, anche in BULGARIA.
L'Associazione Petitot organizza trasferte di tifosi per seguire il Parma nelle partite del campionato Italiano e in Europa per le varie coppe (attualmente solo un lontano ricordo) con la speranza di un imminente ritorno del Parma in queste competizioni.
I club aderenti all'associazione, oltre che seguire il Parma con il loro tifo, organizzano feste sociali per sancire l'amicizia reciproca dei tifosi all'interno dell'associazione, trasformandola in aggregazione consolidata per il giorno della partita casalinga del Parma, nella sede storica del Petitot (magico ritrovo pre-partita) per una tifoseria che ama i colori gialloblu della squadra della nostra città.

Cos'è il Petitot

Petitot

Si chiama Petitot. Anzi, Casino Petitot. Prende il nome dal suo progettista, l’ architetto Ennemond-Alexandre Petitot de Mont Louis. Era l’ architetto che, sotto Guglielmo Du Tillot, ministro del Duca Don Filippo Borbone, con le sue strutture urbane neoclassiche, riammodernò, nella seconda metà del Settecento, l’ aspetto di Parma. Il Casino è soltanto una goccia d’ acqua nella vastità delle sue belle realizzazioni. Domina l’ attuale piazzale Risorgimento, lo spiazzo cittadino, dove è situato lo stadio per il gioco del calcio. L’ impianto sportivo non poteva non far riferimento a questo simbolico ‘dado’ architettonico, aggraziato elemento paesaggistico del Ducato. Così la Tribuna che si eleva verso di esso è stata battezzata Petitot. La si poteva chiamare con un sostantivo diverso, appellandosi a motivi commerciali, come avviene in tutti gli stadi moderni. I parmigiani, gente attaccata alla propria storia e amante del bello, ha preferito rievocare, anche nella ‘casa’ dello sport del pallone la tradizione della propria città. Il Casino Petitot, emblema della Versailles in miniatura eretta dal Du Tillot, è un naturale luogo di incontro per i tifosi Crociati del Parma Calcio. Per anni è stato sede del Centro di Coordinamento dei Parma Club. All’ epoca dei primi passi in serie A i ragazzi della Curva Nord e il gruppo dei Boys ne avevano fatto il loro sito di ritrovo. Tuttora è il domicilio sociale dell’Associazione Parma Club "Petitot". Collocato al vertice dello Stradone, in mezzo a piazzale Risorgimento, è anche zona di ragguaglio e passaggio per le tifoserie ospiti in trasferta nel Ducato. Casino Petitot e Stradone, crocevia e viale di passeggio obbligato del popolo dei tifosi in cammino verso lo stadio Tardini. Così come dal Settecento veniva percorso, dal primo pomeriggio al tramonto, da un pubblico variegato, avanti e indietro, infinite volte, dal convento delle Cappuccine al Casino, quando era la strada di tutti, dove vi passò tutta Parma. Du Tillot ed il Petitot, alla stregua dei celebri rettifili urbani di Parigi, realizzarono il grande viale, che mutò l’ urbanistica del territorio, sfruttando il lungo terrapieno che insisteva fra la cinta muraria e la vecchia città, proprio con questo obiettivo: lo Stradone, aperto a tutti, non solo come ritrovo mondano della corte borbonica e dei nobili, ma contributo per modificare le vecchie abitudini ed addolcire i rapporti rigidi e chiusi tra i diversi strati sociali. Con il Casino Petitot, ‘cafeteria’ alla francese come punto di fuga della lunga prospettiva generale. Oggi a frequentarlo e a renderlo vivo c’è la colorata comunità del calcio. Du Tillot e Petitot, uomini illuminati, dalle vedute aperte, ne saranno certamente orgogliosi.

ZM infissi

energetica - Collecchio

Rodolfi Mansueto - Industrie conserve alimentari

Il Selvatico

Sky Team Cremona

Mobili Sandrini

Planet Tennis

Caseificio la Taversetolese

Sarti Gomme - Vendita e assistenza pneunatici

Piazzale Risorgimento, 9 - Tel. 0521 237453 - E-mail: info@apcpetitot.it
webmail - credits - cookie policy

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalitą illustrate della cookie policy.
Se vuoi saperne di pił o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta Annulla x